PERSONALE AREA COMPARTO

 

 

ACCORDO AZIENDALE PER L’ATTRIBUZIONE AL PERSONALE DEL COMPARTO DEI COMPENSI DERIVANTI DALLA CERTIFICAZIONE INAIL PRESSO I PRONTO SOCCORSO OSPEDALIERI ED I PUNTI DI PRIMO INTERVENTO

 

In attesa di recepimento con deliberazione del Direttore generale

 

Il giorno 23 luglio 2003 ha avuto luogo l’incontro tra le Delegazioni trattanti – aziendale e sindacale.

 

Al termine dell’incontro le parti hanno definito il testo dell’accordo che segue, sottoscritto in data odierna.

 

Le parti

 

Richiamati:

 

-         l’art. 58 comma 4 del CCNL 1998-2001 Area medica, tuttora vigente, il quale prevede che l’attività di certificazione medico legale resa dall’Azienda per conto dell’INAIL costituisce una particolare forma di attività aziendale a pagamento (libera professione intramuraria);

 

-         l’atto aziendale sulla disciplina ed organizzazione dell’attività libero professionale intramuraria nonché per l’attribuzione dei relativi proventi ai dirigenti interessati, ed in particolare:

·        l’art. 4, comma 3, il quale individua tra il personale interessato, ancorché ai soli fini dell’attribuzione degli incentivi economici, il personale sanitario tecnico e amministrativo delle équipe ed il personale che collabora per assicurare l’esercizio dell’attività libero-professionale intramuraria;

·        l’art. 13, comma 6, il quale prevede l’attribuzione di una quota economica pari al 20% dei compensi agli operatori del comparto di supporto a quest’attività di certificazione, con modalità regolamentate tramite un apposito protocollo operativo;

 

Premesso che:

 

-         con nota prot. 8723 del 03.06.2002, trasmessa per conoscenza anche alle Rappresentanze sindacali, la delegazione trattante di parte aziendale, a riscontro di richieste degli operatori interessati, ha fornito indicazioni in ordine all’attribuzione al personale del comparto che provvede alla compilazione dei certificati INAIL, di una quota pari al 20% lordo dei relativi proventi a decorrere dal 01.01.2001, fermo restando la definizione delle relative modalità di attribuzione in sede di trattativa con le Rappresentanze sindacali di area comparto;

 

-         a seguito di specifica discussione sull’argomento avvenuta nella seduta di delegazione trattante aziendale del 26 febbraio 2003, le parti hanno convenuto sulla definizione in sede di trattativa locale di appositi protocolli, che costituiscono il presupposto per la sottoscrizione di un unico accordo aziendale in sede di delegazione trattante centrale;

 

Visti gli accordi locali definiti sulla materia che sono stati oggetto di analisi ed approfondimento nella seduta del 16 luglio 2003, da cui emerge in particolare che:

 

-         per gli anni 2001 e 2002 negli stabilimenti ospedalieri l’attività di supporto è stata svolta oltre che dal personale infermieristico anche dal personale amministrativo (uffici accettazione, uffici periferici del settore giuridico e del settore economico previdenziale del Servizio personale), ed ausiliario, con l’unica eccezione dello stabilimento ospedaliero di Carpi, dove nel primo semestre 2001 l’attività è stata svolta esclusivamente dal personale amministrativo dell’ufficio accettazione;

 

-         il personale interessato ha dato la propria disponibilità all’effettuazione di tale attività in orario aggiuntivo;

 

 

concordano quanto segue:

 

 

1)     per gli anni 2001 e 2002 la quota economica riservata agli operatori del comparto di supporto all’attività di certificazione INAIL, pari al 20% lordo dei relativi compensi, è ripartita mediante l’attribuzione di un importo di uguale valore a tutto il personale che partecipa a tale attività, indipendentemente dalla qualifica professionale rivestita e determinato dal rapporto tra il valore economico del compenso ed il numero dei partecipanti all’attività, in rapporto al periodo di presenza;

 

2)     in deroga al suddetto punto 1), considerato che presso lo stabilimento ospedaliero di Carpi, nel primo semestre 2001, l’attività di supporto è stata svolta esclusivamente dal personale amministrativo dell’ufficio accettazione, il 100% del compenso è ripartito unicamente tra questo personale mediante attribuzione di una quota determinata dal rapporto tra il valore economico del compenso ed il numero dei partecipanti all’attività, in rapporto al periodo di presenza;

 

3)     ogni prestazione relativa alla compilazione del certificato INAIL viene valutata in 4 minuti di orario da rendere, oltre il normale orario, da parte del personale interessato;

 

4)     la liquidazione dei suddetti compensi relativi alla compilazione dei certificati INAIL negli anni 2001 e 2002, avverrà il mese successivo all’inoltro da parte del Presidio ospedaliero delle comunicazioni relative alla composizione delle équipe e del periodo di spettanza, e comunque previo pagamento all’Azienda, da parte dell’INAIL, dei proventi relativi alle prestazioni rese;

 

5)     il presente accordo si applica provvisoriamente anche alle prestazioni svolte a partire dall’1.01.2003, con le modalità e la periodicità prevista nell’accordo aziendale sottoscritto il 19.12.1997 e comunque previo pagamento all’Azienda, da parte dell’INAIL, dei proventi relativi alle prestazioni rese;

 

6)     l’applicazione del presente accordo per le prestazioni svolte dall’1.01.2003 è da intendersi in attesa di ulteriore definizione, in sede di trattativa tra Azienda, Organizzazioni sindacali di area medica e veterinaria e Rappresentanze sindacali dell’area del comparto, della quota dei compensi INAIL da riservare al personale del comparto;

 

7)     di dare atto che il presente accordo disciplina esclusivamente le prestazioni relative alla compilazione dei certificati INAIL, pertanto, non è estensibile alle altre prestazioni libero professionali o in attività istituzionale né costituisce presupposto per altri istituti normativi o contrattuali analoghi od assimilabili.

 

Letto ed approvato il suddetto testo, l’accordo viene sottoscritto dalle parti come segue:


 

PER LA DELEGAZIONE TRATTANTE

DI PARTE AZIENDALE

PER LA DELEGAZIONE TRATTANTE

DI PARTE SINDACALE

 

 

Firmato Gaetano Ruscello

 

 

Firmato FP CGIL Donatella Borghi

 

 

Firmato Giorgio Lenzotti

 

 

Firmato FPS CISL Giovanni Righi

 

 

Firmato Angelo Vezzosi

 

 

Firmato RSU CGIL Maurizio Bortolani

 

 

Firmato Davide Milani

 

 

Firmato FP CGIL Antonio Giannone

 

 

Firmato Mauro Andreoli

 

 

Firmato FP CGIL Francesca Cocozza

 

 

 

Firmato RSU CGIL Lorella Rossetti

 

 

 

Firmato FP CGIL Marco Bonaccini

 

 

 

Firmato FP CGIL Francesco Alparone

 

 

 

Firmato RSU CISL Paolo Galli

 

 

 

Firmato RSU Paola Pavesi

 

 

 

 

 

Modena, 23 luglio 2003

 

 


NOTA DI DUE COMPONENTI RSU

 

ALLEGATO ALL’ACCORDO AZIENDALE PER L’ATTRIBUZIONE AL PERSONALE DEL COMPARTO DEI COMPENSI/CERTIFICAZIONI INAIL.

 

 

 

 

Gli scriventi RSU, pur condividendo l’impianto generale proposto, non ritengono di poter aderire alla firma dell’intesa in quanto, nonostante le ripetute richieste, l’Azienda e la sua delegazione trattante, non ha fornito il numero e le qualifiche del personale interessato, il numero delle prestazioni effettuate, l’esatto ammontare delle somme concordate (consegnato oggi), il tutto suddiviso per Stabilimento. Operando in tale modo le RSU non sono messe in grado di conoscere quanto loro dovuto e non potendo informare in modo corretto e compiuto i lavoratori interessati.

 

 

Modena, 23 luglio 2003

 

                                                                           RSU Gerry Ferrara

                                                                                   Giuseppe Belloni