AREA DEL COMPARTO AZIENDA USL DI MODENA

 

ACCORDO AZIENDALE PER ULTERIORE SCORRIMENTO DELLE GRADUATORIE DI SELEZIONE INTERNA

 

Il giorno 09 febbraio 2005, presso la sede legale della Direzione generale dell’Azienda USL di Modena, ha avuto luogo l’incontro tra la Delegazione trattante aziendale e la Delegazione trattante sindacale per la definizione dell’accordo nel testo che segue sottoscritto in data 16 febbraio 2005.

 

PREMESSO CHE

 

-          l’art. 7 del CCIA – 2° biennio economico 2001-2002 – sottoscritto il 23.12.2002 prevede ulteriori scorrimenti nelle graduatorie interne già esistenti in Azienda con le risorse definite all’allegato 1 del suddetto accordo, nella misura e secondo verifiche definite nella contrattazione integrativa aziendale;

 

-          quanto sopraccitato ha trovato una prima fase di pratica realizzazione con la sottoscrizione dell’accordo del 09 aprile 2003, con il quale le parti hanno definito una prima fase di ulteriori scorrimenti delle graduatorie interne già esistenti;

 

-          le Rappresentanze sindacali (OO.SS. e RSU), hanno presentato proposte finalizzate alla realizzazione di una seconda fase di ulteriori scorrimenti delle graduatorie interne già esistenti;

 

-          la contrattazione sull’avvio di una seconda fase di ulteriori scorrimenti delle graduatorie interne già esistenti è avvenuta in più sedute; la trattativa, svoltasi sulle proposte di passaggi verticali presentata dalle Rappresentanze sindacali, è culminata nella definizione dei numeri di scorrimenti delle graduatorie interne già esistenti, che costituiscono oggetto del presente accordo,

 

RICHIAMATI

 

-         il contratto collettivo integrativo aziendale sottoscritto il 23 dicembre 2002 ed in particolare l’articolo 7 recante “progressioni verticali”;

-         l’accordo sottoscritto il 24 settembre 2003 per la parziale modifica del suddetto articolo 7,

 

CONCORDANO

 

a)      Di scorrere le graduatorie delle selezioni interne già esistenti per complessivi 128 scorrimenti di cui 102 per l’area tecnico-amministrativa e 26 per l’area sanitaria, come di seguito specificato:

 

N. 2 Ds AMMINISTRATIVO da nominare attingendo dalla graduatoria di collaboratore professionale amministrativo esperto categoria Ds presso Ufficio Previdenza – Servizio Personale (unica graduatoria di Ds amministrativo esistente);

 

N. 10 D AMMINISTRATIVO, da nominare, attingendo dalle seguenti graduatorie:

 

-          3 da graduatoria di collaboratore amministrativo categoria D – area di attività segreteria generale;

-          2 da graduatoria di collaboratore tecnico professionale categoria D – area di attività servizio tecnico;

-          1 da graduatoria di collaboratore amministrativo categoria D – area di attività personale;

-          1 da graduatoria di collaboratore amministrativo categoria D – area delle attività amministrative dei Distretti;

-          1 da graduatoria di collaboratore amministrativo categoria D – area certificazione di bilancio presso servizio economico finanziario;

-          1 da graduatoria di collaboratore amministrativo categoria D – area attività amministrative di Presidio Ospedaliero;

-          1 da graduatoria di collaboratore amministrativo categoria D – area Dipartimento di Sanità Pubblica;

 

N. 38 dalla graduatoria di Assistente Amministrativo categoria C

 

Scorrimenti dalla graduatoria di Coadiutore Amministrativo Esperto categoria Bs FINO AD ESAURIMENTO della graduatoria medesima

I passaggi dalla categoria B a quella Bs sono limitati ai soli partecipanti alle relative selezioni dichiarati idonei, a prescindere dal profilo della graduatoria in cui sono collocati, con inquadramento nella categoria Bs del profilo professionale attualmente ricoperto e con mantenimento delle fasce attualmente in godimento del relativo trattamento economico, previo assenso rilasciato mediante dichiarazione scritta del medesimo; l’assenso è condizione necessaria per poter procedere alla nomina.

 

N. 1 D sanitario, da nominare attingendo dalla graduatoria di collaboratore professionale sanitario – Tecnico della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro – Area di Fisica Sanitaria. Gli oneri relativi a questo scorrimento, pari ad euro 1.616.,29 al netto degli oneri riflessi, sono a carico del bilancio aziendale.

 

N. 25 Ds sanitario, da nominare, attingendo dalle seguenti graduatorie:

 

-          2 da graduatoria di collaboratore professionale sanitario esperto – Assistente Sanitaria categoria Ds;

-          4 da graduatoria di collaboratore professionale sanitario esperto – Ostetrica categoria Ds;

-          6 da graduatoria di collaboratore professionale sanitario esperto – Tecnico Sanitario Fisioterapista categoria Ds;

-          3 da graduatoria di collaboratore professionale sanitario esperto – Tecnico Sanitario di Radiologia Medica categoria Ds;

-          2 da graduatoria di collaboratore professionale sanitario esperto – Tecnico Sanitario di Laboratorio Medico categoria Ds;

-          3 da graduatoria di collaboratore professionale sanitario esperto – Tecnico della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro – Area Igiene Pubblica e Sanità Pubblica categoria Ds;

-          5 da graduatoria di collaboratore professionale sanitario esperto – Tecnico della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro – Area di Prevenzione e Sicurezza degli ambienti di lavoro categoria Ds.

 

Qualora, in fase di scorrimento delle suddette graduatorie, si verificasse la presenza di dipendenti utilmente collocati che, per effetto del CCNL 19.04.2004, acquisiscono la categoria Ds, le graduatorie vengono ulteriormente scorse per i numeri corrispondenti ai dipendenti con tali requisiti.

 

Al verificarsi della cessazione dei titolari delle posizioni di Ds, derivanti dallo scorrimento della graduatoria, l’Azienda ricolloca le relative posizioni in funzione delle esigenze presenti, in relazione al modello organizzativo in essere.

 

b)      L’Azienda condivide la richiesta di parte sindacale relativa alla riqualificazione in categoria B dei dipendenti attualmente collocati in categoria A, mediante selezione con prova di verifica della idoneità, da effettuarsi in due tranche negli anni 2005 e 2006. La relativa decorrenza giuridica ed economica è fissata all’1.01.2005 ed all’1.1.2006. Le parti definiscono, in apposita sessione negoziale, da tenersi entro il 31 marzo 2005, modalità e tempi di accesso alle selezioni. Gli oneri relativi sono a carico del bilancio aziendale.

 

c)      L’Azienda, al fine di dare pratica attuazione a quanto previsto dal punto 6) dell’accordo del 9 aprile 2003, riferito alle categorie ed ai profili che ancora non hanno avuto l’opportunità di passaggi di categoria, ivi compreso il personale infermieristico, assume a carico del proprio bilancio i relativi oneri per una quota parte di    25.000 euro al netto degli oneri riflessi,  finalizzati agli scorrimenti dell’area sanitaria, la restante quota, relativa alle predette riqualificazioni dell’area sanitaria, pari ad euro 15.111,50, al netto degli oneri riflessi, è a carico del relativo fondo del CCNL.

 

d)      Per quanto riguarda gli scorrimenti relativi all’area tecnico-amministrativa, l’Azienda assume, a carico del bilancio aziendale, gli oneri relativi ai 65 scorrimenti definiti nelle sedute del 26 gennaio e del 04 febbraio 2005, come segue:

 

-          N. 1 Ds amministrativo;

-          N. 7 D amministrativo;

-          N. 30 C amministrativo;

-          N. 27 Bs amministrativo;

 

per un importo complessivo pari ad euro 78.929,89 al netto degli oneri riflessi.

 

La parte rimanente, corrispondente ad ulteriori n. 37 scorrimenti dell’area tecnico-amministrativa (1 Ds, 3 D, 8 C, 25 Bs) è a carico del relativo fondo del CCNL, per un importo pari ad euro 39.411,71 al netto degli oneri riflessi.

 

e)      Alle riqualificazioni derivanti dal presente accordo si applica quanto previsto dall’articolo 2 dell’accordo firmato il 23 dicembre 2002 come modificato dall’accordo firmato il 24 settembre 2003.

 

f)        La quota parte di finanziamento del presente accordo a carico del bilancio aziendale vi resta anche per gli anni futuri.

 

g)      Al fine di mantenere qualitativamente inalterata la dotazione organica del personale, l’utilizzo delle graduatorie di selezione interne avverrà in ogni caso di necessità di copertura di futuri posti vacanti, nel limite della validità temporale delle graduatorie medesime e nelle more della indizione delle nuove future selezioni interne del personale.

Le parti si impegnano a definire – in tempo utile rispetto alle suddette scadenze – procedure, modalità e criteri con le quali saranno indette le nuove future selezioni interne del personale.

Nel frattempo, l’Azienda procede allo scorrimento delle graduatorie già esistenti in presenza di posti delle posizioni funzionali e categorie vacanti, ivi compresi quelli coperti per mobilità dall’esterno, qualora impediscano eventuali scorrimenti di personale interno.

In caso di necessità di copertura di futuri posti vacanti, le graduatorie sono scorse sino al primo candidato disponibile ad accettare sede di lavoro in cui è collocato il posto resosi vacante. I candidati collocati in posizione precedente sono interpellati solo in caso di posto vacante corrispondente ad una delle opzioni territoriali espresse in sede di domanda di ammissione alla selezione.

 

h)     Fermo restando quanto espresso al precedente punto g), le parti convengono che con il presente accordo si chiude la fase degli ulteriori scorrimenti e, per il futuro, concordano sulla necessità di individuare preliminarmente nello scorrimento delle graduatorie criteri percentuali o rispondenti a condivise esigenze organizzative.

 

i)        Gli effetti del presente accordo decorrono dal 1° gennaio 2005.

 

 

 

 

Letto il suddetto testo, l’accordo viene sottoscritto come segue.

 

 

 

Modena, 16 febbraio 2005