ACCORDO SULLA PRODUTTIVITA’ COLLETTIVA ANNO 2001


Il giorno 4 Novembre 2002 presso i locali della Direzione Generale dell’Azienda USL di Modena ha avuto luogo l’incontro tra la Delegazione Trattante Aziendale e le Organizzazioni Sindacali ed RSU dell’Area del Comparto in ordine alla definizione dei criteri di distribuzione dei fondi residui di produttività collettiva di cui all’art. 38 c. 3 del CCNL del personale del comparto sanità.

Al termine della riunione le parti hanno sottoscritto il presente accordo:

Le parti concordano di saldare la produttività collettiva a tutto il personale dell’area del comparto secondo i criteri di cui all’accordo sottoscritto il 18.7.2001 nel rispetto delle seguenti quantificazioni economiche: saldo quota A = L. 1.250.000.000 presunte, quota B = L. 1.750.000.000.

Per quanto concerne il residuo di produttività collettiva di L. 2.500.000.000 presunti, le parti, nel rispetto di quanto previsto dal CCNL, convengono sull’opportunità di liquidare la somma di L. 2.000.000.000 con riferimento all’esercizio 2001, in proporzione a quanto percepito dal personale a titolo di produttività collettiva (quota A) nell’anno 2001.

L’ulteriore residuo pari a presunte L. 500.000.000, salvo verifica, verrà trasferito al fondo produttività collettiva 2002.


La Delegazione trattante di parte Aziendale e Le Organizzazioni Sindacali e R.S.U.

Firmato Ivan Cavallo Firmato Paola Pavesi
Firmato Giorgio Lenzotti Firmato Paolo Galli
Firmato Giuliana Bulgarelli Firmato Massimo Tassinari
Firmato Gabriella Gavioli Firmato RSU CGIL Vanni Poletta
Firmato Patrizia Guidetti Firmato FP CGIL Donatella Borghi
Firmato FPS CISL Giuseppe Belloni
Firmato FSI Marcella Grande